Questo sito utilizza i cookie per darti una esperienza di navigazione migliore.

Le 12 Porte: Naturopatia - Astrologia - Peat e DP4 - Trattamenti Energetici e Consulenza

NODO LUNARE NORD in CAPRICORNO - a cura di Naturopata Stefano Reguzzi

Con il Nodo Lunare Nord nel Capricorno e il Nodo Sud in Cancro il significato di questa posizione è molto evidente: la tua anima, in questa vita, vuole raggiungere la piena "maturità". Nella precedente vita ti sei probabilmente adagiato troppo sui valori Cancro, circoscrivendo il tuo stesso raggio d'azione e trincerandoti dietro valori troppo rassicuranti e conosciuti. Hai vissuto numerose vite come bambino, piccolo granchio che si nascondeva dietro la famiglia come sotto a una roccia protettrice, al riparo dalle tempeste del mondo. E fino in fondo avevi assaporato le gioie e la felicità dell'infanzia; facevi di tutto per attirare l'attenzione dei tuoi cari, per essere il centro della famiglia; ma più affetto ricevevi, più pretendevi dai tuoi genitori, rendendo la situazione molto stressante per loro.

 

E quando qualcuno ti capitava a tiro, come un piccolo granchio allungavi le tue pinze per attirarlo, per attrarne l'affetto, la protezione. Fratelli, sorelle, zii e zie, cugini, compagni di scuola, colleghi di lavoro, superiori, tutti venivano "utilizzati" da te per attenerne protezione contro i problemi veri della vita. In continuazione ti servivi di coloro che erano forti, liberi, indipendenti come un riparo contro le brutture e gli orrori della vita che ti terrorizzavano. Il più difficile residuo karmico del Nodo Lunare Sud in Cancro, è rappresentato dalla difficoltà nel raggiungere un certo distacco dal nucleo familiare (in parte perché ancora dipendente da esso), avendo tu dentro tante paure inconsce del passato che ti fanno credere di non poter riuscire da solo a raggiungere l'indipendenza personale. In questa attuale esistenza importante per te, come anima, è raggiungere un certo distacco da tutto ciò che è passato e da tutto ciò che è condizionamento familiare. E dopo aver rifiutato, vita dopo vita, di assumerti delle responsabilità, finalmente hai deciso di crescere, di diventare finalmente grande, e hai scelto il Nodo Nord in Capricorno che simboleggia la maturità. Certo, non ti realizzerai senza certe difficoltà: malgrado la tua voglia di crescere, verrai tentato ancora tante volte di indugiare nell'infanzia. Hai una particolare capacità di ammalarti e malattie «vere» - non appena ti accorgi che qualcuno sta per chiederti di prendere posizione in qualcosa. D'altra parte, bisogna pensare che, nelle vite passate, avevi spesso fatto ricorso a quest'arma per attirarti le premure e le attenzioni dei tuoi che, evidentemente, stavano al gioco (ferita d'abbandono). Il piccolo “granchio” sapeva come servirsi, in modo subdolo e tenero, dell'arma del ricatto dei sentimenti. C'è da chiedersi perché mai hai paura di crescere; ma la risposta è chiara: il Cancro non dimentica mai niente, soprattutto le emozioni. E i traumi sono lunghi da superare; i mammiferi hanno lo scheletro osseo all'interno del corpo, ma i poveri crostacei hanno scelto la formula inversa e le loro parti solide sono all'esterno - cosa che li rende assai più vulnerabili agli animali a sangue caldo. Tendi a illuderti e a cercare di reagire come avevi fatto nelle vite precedenti. Ti sei incarnato in questa attuale esistenza senza lasciarti dietro di te le tue paure, le tue angosce del passato. Ora devi imparare a lasciarti andare, a prendere le distanze cosa che il Capricorno, peraltro, sa fare molto bene. Il Nodo Sud in Cancro, sensibile ed emotivo, ti spinge ad affondare senza fine nel pantano delle emozioni... e le aggressioni del mondo esterno provocano tempeste emozionali così violente che talvolta ti ci vogliono mesi per poterne uscire, se non anni. Ma lo farai. Per poter andare lontano devi sviluppare coraggio e lucidità - le emozioni violente, è chiaro, confondono il tuo potere di giudizio - devi dominare la tendenza a reagire troppo violentemente quando le emozioni sono in causa. Imparare a dimenticare: questa è la prima lezione karmica che ti sei scelto. Tu tendi ad aggrapparti ai ricordi d'infanzia, alla famiglia, agli amici, al tuo conforto affettivo. Ma, ora è necessario che lasci la presa. Coloro che non ci riescono tendono a difendere - politicamente posizioni ultra-conservative. A seguito di queste tue peculiarità, potresti essere di valido aiuto in attività quali la conservazione e tutela dei monumenti storici, delle antichità, delle risorse naturali, ecc. Ma tu «granchio in scatola» non sei molto aperto al progresso. Sei destinato a progredire verso il Nodo Lunare Nord e, di conseguenza, a ricoprire in un prossimo futuro un ruolo importante negli affari del tuo paese. Che cosa dunque consigliare a questi Nodi Sud in Cancro affinché possano progredire verso il Nodo Nord capricorniano? Essenzialmente di assumerti una paternità. È solo attraverso una responsabilità di carattere paterno che tu riuscirai a maturare e a uscire dal tuo personaggio di bambino protetto. L’impegno che hai scelto di portare avanti in questa tua esistenza concerne quindi l’autonomia e il raggiungimento dell’indipendenza personale. Hai un forte bisogno di liberarti da una serie di vincoli che puoi anche nutrire e proteggere ma che, a lungo andare, diventano un ostacolo per una reale vita adulta che ti consenta di affrontare quelle scelte che devono giungere da dentro e non possono essere condizionate in alcun modo da bisogni esterni, ma operate dopo un’attenta valutazione dei tuoi bisogni personali e degli obiettivi che vuoi raggiungere concretamente. E’ quindi fondamentale che tu possa esprimere te stesso, al di la’ delle scelte e degli imprinting che arrivano dalla tua famiglia di origine. E’ molto importante che tu senta su di te, e solo su di te, il peso delle scelte che andrai a fare nella vita, assumendoti la responsabilità anche nel caso di difficoltà future. Per riuscire a sentirti veramente indipendente hai però bisogno di sviluppare il tuo senso di autodisciplina che deve giungere dopo aver introiettato una figura di autorità esterna, averla discussa e messa in crisi, ed aver finalmente trattenuto ciò che ti appartiene, lasciando andare e rifiutando quello che invece non è tuo e non devi portarti dietro. Devi diventare “capo” di te stesso e questo è veramente ciò che può assicurarti quel senso di struttura interna che da tanto tempo cerchi e che devi realizzare. Le qualità che ti serviranno in questo viaggio saranno la disciplina, la pazienza, la capacità di valutazione ed anche la capacità di saper attendere fino a quando le condizioni non saranno giuste per muovere i passi necessari. Il raggiungimento dell'autosufficienza e dell’autonomia richiede un fortissimo lavoro sulle capacità di nutrimento interno; senza la capacità di sentirti appagato, di auto-proteggerti e di gratificare i tuoi stessi bisogni personali, la riuscita sarà molto difficile perché avrai sempre bisogno di qualcuno che accolga, che nutra e che conforti e questo ti renderà dipendente impedendoti di poter dire esattamente quello che ti va e quello che non ti va. Solo quando ti prenderai cura delle tue zone emotive e del bisogno di lavorare sulla tua parte vulnerabile, quella che è rimasta a lungo intrappolata nell’immaturità, avrai la possibilità di trovare una reale forza che faccia da sostegno interno; una sorta di forza morale che ti permetterà di poter nutrire il bambino che c’è dentro di te e di farlo vivere e crescere. Questa è la prima forma di responsabilità di cui ti devi far carico: arrivare all’autonomia negando o rimuovendo i bisogni significa candidarsi alla durezza e alla proiezione esterna di tutte le fragilità. Per poter affrontare il mondo e il ruolo che esso ti richiede devi poter diventare genitore di te stesso; questo è l’unico modo per evitare di trovare delle stampelle esterne che tengono in piedi ma che imbrogliano anche il cammino e la strada. Devi essere capace di coinvolgerti anche se la testa ti deve servire a mantenere un distacco rispetto alle direzioni che vuoi e che devi prendere. Se qualcosa di trattiene o ti blocca, vuol dire che sei troppo coinvolto ma che stai ancora nutrendoti da una radice che ora deve essere trasferita all’interno. La sensibilità che hai dentro e che hai sviluppato ti sarà fortemente utile anche nel tuo grande bisogno di affermazione personale perché può essere quel quid in più che ti permette di valutare gli altri e di comprendere quali sono i loro punti di rinforzo, aiutandoli al tempo stesso a lavorare e superare le difficoltà e le defajances. Solo quando sarai giunto a integrare la parte emotiva con quella razionale avrai celebrato quel matrimonio interiore che ti permetterà di sentirti completa e auto-realizzata. Imparare anche ad affrontare separazioni e distacchi farà parte del tuo processo di crescita.

Ultimi Articoli

Login Form

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscrivendoti alla newsletter, accetti le condizioni di utilizzo e la privacy policy. Se non le hai ancora lette le puoi trovare qui. 

NATUROPATA STEFANO REGUZZI

Consulenza naturopatica e astrologica, percorsi individuali, trattamenti olistici. 

 

P.zza Statuto, 15 - 10122 - TORINO - +39 348 16 90 146

P.IVA 10887410016 - C.F. RGZSFN69P13B157J

Copyright © 2020 Naturopata Stefano Reguzzi - Piazza Statuto 15 - 10122 Torino. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.