Questo sito utilizza i cookie per darti una esperienza di navigazione migliore.

Le 12 Porte: Naturopatia - Astrologia - Peat e DP4 - Trattamenti Energetici e Consulenza

Ogni persona viene in questa vita portandosi un proprio universo interiore, una precisa frequenza vibratoria fatta di luce e suoni, memorie e legami ancestrali. Un proprio microcosmo multidimensionale inserito in un macrocosmo dalle infinite potenzialità, una sorta di galassia spettacolare inserita nell'universo intero, in continua interazione e scambio, in perfetto equilibrio evolutivo. Ogni vita è in realtà un'occasione meravigliosa per meglio esprimere noi stessi, la nostra anima, oltre a tutto ciò che ci rappresenta nel più profondo ma, anche, per liberarci dal peso accumulato dagli errori commessi nelle precedenti incarnazioni ed avere la possibilità di manifestare nuove e più "aggiornate" versioni esistenziali. Siamo in continua evoluzione e, che ci piaccia o no, in continuo interscambio con tutto ciò che ci circonda. 

Ogni persona ha un preciso compito nella vita, definito da sempre karma o destino, fatto di precise sfide esistenziali, di trappole karmiche quali stimolo al miglioramento di se stessi ma, anche, di occasioni uniche per meglio evolvere spiritualmente.

Personalmente - e questo i miei clienti se lo sentono ripetere sino allo sfinimento - amo definire la nostra vita un "progetto". Ma cos'è questo "progetto" ? E' il compito che la nostra anima, per questa vita, ha deciso di portare a manifestazione e, al pari di un progetto di una casa, conoscendolo consapevolmente, si ha la possibilità di "aggiustarlo" e "modificarlo" in corso d'opera, attraverso strumenti e indicazioni corrette. 

La Carta Astrale : cos'è, a cosa serve e perché è utile

Nel preciso momento in cui veniamo al mondo - che lo vogliamo o meno - riceviamo un importante condizionamento planetario che, al pari del DNA fisico, influenzerà su tutti i piani la nostra intera esistenza. Le influenze celesti ricevute alla nascita vengono decifrate attraverso la decodificazione e spiegazione del tema di nascita o tema astrale o carta astrologica natale; Per mezzo della sua lettura si ha la possibilità di inquadrare la persona, i suoi blocchi e disagi, i suoi punti di forza ma anche cosa le è più indicato - naturopaticamente parlando - come rimedio vibrazionale ed energetico per meglio ripristinare l'equilibrio psico-emotivo quando perduto. La carta astrale racconta nel dettaglio la nostra vita, il nostro passato, le nostre origini (karmiche e relazionali), il nostro carattere, ma anche i condizionamenti che abbiamo ricevuto - direttamente e indirettamente - dalla nostra famiglia e dai nostri antenati e che, per risonanza, ci bloccano il raggiungimento di specifici obiettivi progettuali, sia professionali che affettivi, o interferendo nella nostra condizione di benessere (vedi costellazioni familiari).

La decodificazione dell'impronta celeste natale e dei suoi archetipi (pianeti all'interno dei segni, delle Case e i rispettivi aspetti planetari tra loro), al pari di una lastra fotografica o una risonanza ad altissima risoluzione, permette di evidenziare quelle importanti informazioni che sono alla base - per un terapeuta - per avere una piena visione della persona e della sua unicità e, di conseguenza, offre importanti indicazioni per meglio evidenziare cosa - naturopaticamente parlando - è più "affine" alla persona come rimedio naturale (oligo-gemmoderivato, rimedio alchemico o floriterapico, integratore alimentare, ecc.).

La Carta Astrale dice esattamente chi siamo, racconta la nostra storia  e ci segnala — attraverso l’analogia — tutto ciò che possiamo fare per migliorare le nostre condizioni di vita, a tutti i livelli; E', a tutti gli effetti, un grande aiuto per capire e comprendere la singolarità della persona, ma anche quali i rimedi a lei sono più adatti nei momenti di difficoltà fisica o emotiva. Attraverso una consulenza naturopatica ad ampio spettro d'indagine - e la visione della carta astral della persona - si troveranno le soluzioni migliori per la risoluzioni dei conflitti e dei disagi manifestati, oltre ad aumentare ile condizioni di benessere e a qualità della vita. Cosa altrettanto utile - sempre per mezzo della carta astrologica - è anche visionare e comprendere quali influssi celesti sono attivi in un determinato periodo all'interno della vita della persona, ciò per meglio capire ciò che vive, prova e di conseguenza avere maggiori informazioni per scegliere ciò che lo aiuti maggiormente a stare meglio.

Al pari delle costellazioni familiari di Bert Hellinger, l'astrologia - attraverso lo studio della propria carta astrologica di nascita (e del tema di concepimento) - aiuta a rilevare i condizionamenti e i blocchi psicoemozionali che abbiamo ereditato dai nostri familiari: genitori in primis, ma anche fratelli, zii, nonni, bisnonni ecc. e, al tempo stesso, la carta astrale, c'informa anche - "come" e "in quale ambito" esprimiamo ciò che abbiamo "ereditato" e che - per risonanza - portiamo all'interno della nostra esistenza come difficoltà e conflitto, ma anche con quali conseguenze e effetti (lavoro, relazioni sentimentali, famiglia, benessere psicoemotivo ecc).

Nel preciso momento in cui veniamo al mondo, oltre alla mappa astrale (o carta astrologica), riceviamo anche una ben precisa miscelazione di energie legate ai sentieri dell'albero della vita (sephirot) e, con esse, anche determinate energie "angeliche" più o meno attive, diverse da persona a persona e che, in realtà, non sono altro che qualità dell'Uno traslate nel mondo materico.

I più "fortunati" hanno queste energie estremamente attive, per cui hanno la possibilità di manifestare in modo naturale talenti e fortune di vario, genere senza alcun tipo di sforzo da parte loro; ciò permette di attrarre situazioni favorevoli, realizzare sogni e desideri, sviluppare potenzialità latenti in modo facile e vivere una vita appagante e piena di soddisfazioni. La maggior parte delle persone, invece, pur avendo nel proprio "pacchetto natale" un discreto numero di energie celesti, per un discorso ampio (ma perfettamente spiegabile attraverso la lettura della mappa astrologica), non riescono ad interagire con tali forze (potenzialità) e, ancor meno, a renderle attive nella propria esistenza. Da ciò, inevitabilmente, subentrano situazioni di blocco, difficoltà a manifestare i propri talenti, incontrare diverse difficoltà in svariate situazioni di vita e, importante, innescare l'attivazione dell'energia contraria e definita "demone interiore" ... ciò è preludio, molto spesso, di circoli viziosi che non si riescono a superare.

La silvoterapia è un metodo terapeutico di prevenzione e cura delle malattie attraverso gli alberi. Anche se utilizzata sin dall'antichità, essa è stata riconosciuta come metodo scientifico solo nel 1927, grazie alla sua adozione da parte della disciplina medica che si occupa di balneo-climatoterapia. L'idea del recupero della salute attraverso gli alberi è vecchia quanto l'umanità stessa. Purtroppo questo metodo è stato dimenticato quasi totalmente, e oggi, poche persone ne sono ancora informate. Si tratta di un modo di guarigione che è stato perso, proprio perché necessita recettività e tempo; a causa della graduale scomparsa delle due premesse, questa terapia sottile è cessata. La nostra società tecnologica, frettolosa e priva di sentimenti, non ha saputo più garantire il suo meritato posto nella nostra vita. Anche se la silvoterapia è solo uno dei tanti modi per stimolare la ricerca del nostro Ego, resta uno dei più belli, perché offre illimitate possibilità di ri-apprendere a sentire e comunicare, di ritrovare la profonda connessione con la natura e attraverso la natura, con noi stessi e con gli altri. Leggendo gli antichi documenti, sappiamo che ai pazienti affetti da polmonite venivano consigliate le passeggiate nei boschi, o anche vivere per un certo periodo di tempo all'interno di essi, o almeno nelle vicinanze. Galeno consigliava ai suoi pazienti di trascorrere più tempo nelle foreste di alloro. Il suo collega, Paolino, raccomandava ai pazienti con epilessia, di dormire all'ombra degli alberi fioriti di tiglio mentre Plinio il Vecchio, vietava di dormire all'ombra dei noci, a causa del loro odore estremamente forte che poteva causare mal di testa.

Ultimi Articoli

Login Form

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscrivendoti alla newsletter, accetti le condizioni di utilizzo e la privacy policy. Se non le hai ancora lette le puoi trovare qui. 

NATUROPATA STEFANO REGUZZI

Consulenza naturopatica e astrologica, percorsi individuali, trattamenti olistici. 

 

P.zza Statuto, 15 - 10122 - TORINO - +39 348 16 90 146

P.IVA 10887410016 - C.F. RGZSFN69P13B157J

Copyright © 2021 Naturopata Stefano Reguzzi - Piazza Statuto 15 - 10122 Torino. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.