Questo sito utilizza i cookie per darti una esperienza di navigazione migliore.

Le 12 Porte: Naturopatia - Astrologia - Peat e DP4 - Trattamenti Energetici e Consulenza

Che tipo di anello scegli, su quale dito lo porti, su quale mano sono tutti fattori personalissimi, capaci di rivelare risvolti segreti del carattere. Quando si parla di dita e anelli, tutto assume un significato ben preciso, a partire dalla scelta della mano. La mano destra è la mano attiva, mentre la mano sinistra è quella recettiva; la mano destra rappresenta lo Yang, la sinistra lo Yin. Il concetto di Yin e Yang fa parte della filosofia cinese: i due principi sono opposti, ma non possono esistere l’uno senza l’altro. Lo Yang è maschile, aggressivo, estroverso e razionale, lo Yin è femminile, contrattivo, introverso e intuitivo. Indossare un anello sulla mano destra rappresenta quindi la consapevolezza logica, la volontà e il desiderio di controllo, mentre mettere un anello sulla mano sinistra simboleggia la creatività, le emozioni e la sensibilità.

Le possibilità di indossare anelli alle dita sono quindi molteplici: chi non porta anelli e chi ne ha invece troppi; chi concentrati su un solo dito e chi distribuiti su entrambe le mani. D'oro bianco o d'oro giallo, di platino o di argento. Lisci o lavorati, senza pietre, con una o con tante. E poiché nulla di quello che facciamo è veramente lasciato al caso e tutto segue una logica misteriosa e perfetta, anche l'arte di portare gli anelli si rifà a una regola, forse inconsapevole ma ben precisa, un codice basato sul simbolismo dello spazio, dei colori e dei pianeti. Perché ci si lascia attrarre dalla veretta smaltata o dal solitario ? Perché sul medio e non sull'indice o sull'anulare ? E perché sulla mano sinistra o sulla destra ? La risposta è semplice: perché ogni individuo, indossando un anello, si sintonizza sulla lunghezza d'onda più congeniale, che in qualche modo gli somiglia o gli è necessaria in un determinato periodo. E in genere l'anello finisce proprio sulla mano e sul dito più indifesi, più bisognosi di una stampella perché posti in relazione simbolica con un organo temporaneamente fragile, una qualità carente da sviluppare o una sfera d'esistenza, l'amore, la salute, il lavoro, in fase un po' critica.

Chi porta più volentieri anelli sulla MANO SINISTRA, ha sensibilità, diplomazia e tatto. Ricettivo fino a ferirsi, assorbe la qualità dell'ambiente e se ne fa’ carico, a discapito del proprio equilibrio. Non lo dischiara ma necessita di protezione e di incoraggiamento. Chi porta più volentieri anelli sulla MANO DESTRA, invece, manifesta una personalità attiva ed efficiente, portata a trasmettere energia a persone, animali o ambienti. Riesce sempre nei propri intenti, anche quando si tratta di mete impossibili, perché sulla punta delle dita ha l'energia costruttiva e creatrice del mago. Teme di disperdersi in azioni inutili e non ha pace finché non riesce a mettere a fuoco i propri obiettivi. Chi porta anelli sia a DESTRA che a SINISTRA ha raggiunto una condizione di equilibrio tra ricettività e intuito da un lato e volitività dall'altro. Chi porta troppi anelli ha una personalità fragile e si sente spesso vulnerabile, attaccato su ogni fronte. Ha la tendenza ad autodifendersi dietro maschere e atteggiamenti aggressivi. Chi non porta anelli è un tipo sportivo, frugale ma fin troppo sicuro di sé. Talvolta pecca di superficialità perché, sentendosi invincibile, non valuta adeguatamente situazioni e persone. La parte sinistra del cervello (logica) governa la mano destra, mentre la parte destra del cervello (creatività) governa la mano sinistra. Un anello posto sulla mano sinistra riceve energia, un anello posto sulla mano destra dona energia; la mano sinistra rimanda all’interiorità, la mano destra rappresenta l’esteriorità e la praticità.

LA MANO DESTRA

- dito POLLICE (Marte) : segno di ricchezza o di influenza, e tendono ad essere ampi o voluminosi, per sottolineare il concetto ma anche per adattarsi comodamente al dito. Il pollice nella mitologia classica e nella medicina pre-scientifica si credeva fosse un indicatore di carattere: i pollici forti e dritti indicavano una personalità autorevole, mentre quelli storti erano visti come un segno di malvagità o disonestà. - dito INDICE (Giove) : è ambizioso e capace, ma anche sostenuto da una fortuna sfacciata, arriva dove vuole. Ha un pizzico di snobismo e il fegato spesso è affaticato. - dito MEDIO (Saturno) : è serio, affidabile ma fin troppo meticoloso, sembra nato apposta per la ricerca. Peccato sia rigido e intollerante; al punto da pretendere dagli altri il suo stesso livello; che poi è il massimo. Può soffrire di infiammazioni dello stomaco. Scegliere il dito medio simboleggia quindi l’abilità di sapere distinguere fra giusto e sbagliato, oltre all’autorità per determinarlo. Indossare un anello al dito medio può anche rappresentare una tendenza all’introspezione e alla riservatezza. Chi opta per questo dito è una persona seria, riflessiva, incline ai pensieri profondi, che a volte può mettere in soggezione coloro che gli stanno intorno. - dito ANULARE (Sole) : ama con incredibile intensità ma è troppo orgoglioso per chiedere. L'espressione artistica lo aiuta a calmarsi. Il cuore e gli occhi possono dargli dei problemi. Portando un anello all’indice esprimi la tua grande personalità e il tuo desiderio di protagonismo, oltre al tuo carisma e alla tua volontà. Se non hai una grande autostima e tendi a non riuscire ad imporre la tua volontà o hai paura di esprimere le tue opinioni, portare un anello all’indice potrebbe aiutarti a darti una spinta di autorità maggiore. - dito MIGNOLO (Mercurio) : è una persona abile negli affari e nel girare le parole a proprio vantaggio. Chi porta anelli nel mignolo destro sovente ha interessi esoterici e capacità extrasensoriali. In genere soffre d'insonnia. Indossare un anello al mignolo può aiutare a sentirsi al centro dell’attenzione e a ottenere qualcosa che si desidera particolarmente.

LA MANO SINISTRA

- dito POLLICE (Marte) : perno della mano “mentale”, che rappresenta il tuo carattere e le tue convinzioni. Indossare un anello nel pollice sinistro equivale a vivere il sogno, la fantasia, l'aspetto intimo. Infatti, la parte sinistra del corpo è quella che esprime l'interiorità: le emozioni, l'inconscio e la sensibilità. Mentre, secondo altri indica un carattere introverso e sognatore, ma a tratti opportunista. - dito INDICE (Giove) : è generoso, idealista ma anche un po' ingenuo e finisce per attribuire troppa importanza alle lodi. Deve fare attenzione ai disturbi del fegato, che spesso è un po’ pigro.  - dito MEDIO (Saturno) : è pessimista per vocazione, coltiva pensieri tristi e non crede a fondo nelle proprie capacità. L'insicurezza e le preoccupazioni possono incidere sulla digestione provocando piccoli ma fastidiosi disturbi. - dito ANULARE (Sole) : punta tutte le sue carte sul cuore, con il rischio di restare a bocca asciutta. Dà il meglio di sè soltanto se si sente amato, altrimenti si raffredda subito. Ha gli occhi delicati. L’anello all’anulare sinistro è in grado di stimolare la tua creatività e liberare il tuo lato più femminile, agevolando la sensibilità e la percezione spirituale. - dito MIGNOLO (Mercurio) : ha molti interessi e ottime intenzioni ma alla resa dei conti conclude poco. L'influenza della famiglia condiziona le sue scelte nella vita adulta. Può avere difficoltà di comunicazione. Tendenza ai raffreddori.

 

CHI preferisce l'ORO GIALLO ha un carattere espansivo, altruista, solare; generoso fino all'eccesso, pecca di autoritarismo, con un pizzico di esibizionismo di troppo. CHI ama il PLATINO e l'ORO BIANCO è ambizioso, freddino e attribuisce un'importanza eccessiva alla facciata. Ha un'intelligenza vivace, talento per gli studi scientifici e per gli affari. CHI apprezza l'ORO ROSSO fa dell'amore e della passione il filo conduttore della propria esistenza. Senza l'anima gemella al fianco si sente sperduto e realizza ben poco. Ha molto talento artistico che dovrebbe sempre coltivare insieme agli interessi estetici, particolarmente spiccati. Un aspetto forse più negativo del suo carattere è l'edonismo. CHI ama l'ORO VECCHIO è un tipo tradizionale, rigoroso, severo che si attiene con precisione alle regole ma è molto affidabile. Decide tardi i propri obiettivi ma li realizza con costanza e con invidiabile metodo. CHI preferisce l'ARGENTO è sicuramente molto emotivo, ipersensibile, attaccato alla casa e alla protezione materna. Sempre perso tra le nuvole, non accorda importanza al piano concreto, dove spesso si rivela un disastro, ma ottiene eccellenti risultati nel campo della musica, della poesia e del mistero. Ha un forte desiderio di maternità.

 

LE FORME DELLE PIETRE

Le pietre TONDE rivelano una personalità forte e autocentrata, decisa e predominante sugli altri a ogni costo. Orgoglio, teatralità e un pizzico di presunzione.

Le pietre QUADRATE lasciano intravedere un carattere solido, concreto, più portato alla logica che all'intuito. La mancanza di sicurezza materiale può generargli ansia.

Le pietre OVALI o a GOCCIA rivelano la prevalenza del cuore sulla mente. Si tratta di una personalità romantica, sensibile, fine e portata per l'espressione artistica  musicale. Ha un'estrema vulnerabilità e rifiuta spesso di prendere posizione.

Le pietre TRIANGOLARI sono tipiche di individui molto intelligenti, sintetici e sportivi. Fanno del dinamismo la loro regola di vita e detestano perdere tempo, non si lasciano catturare facilmente dal sentimento che, spesso vivono con disinvoltura.

 

 

I COLORI DELLE PIETRE

Preferenza di pietre BIANCHE : carattere intuitivo, creativo ma troppo pigro e sognatore per arrivare diritto alla meta senza soste o ripensamenti. Preferenza di pietre GIALLE : personalità attiva e dinamica, fortemente intellettuale. Ama il cinema, la letteratura, ha bisogno di comunicare e spesso di imporre il proprio punto di vista sugli altri. Preferenza di pietre VERDI : carattere romantico, ottimista e pacifico. Attribuisce la massima importanza ai sentimenti e all'armonia, giungendo a lasciarsi dominare pur di non scatenare conflitti. Preferenza di pietre ROSSE : temperamento forte, grintoso e volitivo. Combatte per il gusto della sfida, seduce per il piacere della conquista ma non è mai soddisfatto di quello che ha. Al punto da cambiare di frequente casa, lavoro, obiettivi e amori. Preferenza di pietre BLU : carattere tranquillo, creativo, sensibile, portato alla pace e alla riflessione. Preferenza pietre VIOLA : temperamento mistico, spirituale, introspettivo ma anche tendente all'estraniarsi dalla realtà.

 

ANELLI quali calamite per attrarre specifiche situazioni

Per favorire l'amore, il fascino e l'arte, doni di Venere e del Sole, ci vuole un anello in ORO GIALLO o ROSSO, con una pietra OVALE, simbolo della creatività o dall'inequivocabile forma a CUORE. Le pietre consigliate sono il TOPAZIO, l'AMBRA, il QUARZO CITRINO perché rafforzano la comunicativa e il calore umano. Oppure lo SMERALDO, la GIADA, la TORMALINA VERDE e l'ACQUAMARINA, specifiche contro le pene d'amore. O ancora il CORALLO ROSA, il QUARZO ROSA e la RODOCROSITE che apportano ottimismo, allegria e gioia di vivere. Il dito giusto : ANULARE SINISTRO o POLLICE.

Per i manager, i ricercatori o gli individui inaffidabili e disordinati alla ricerca della centralità ci vuole un anello saturnino in ORO, AVORIO o PIETRA. Particolarmente indicate sono tutte le gemme scure e severe, di taglio QUADRATO, che stabilizzano i sentimenti e conferiscono autorevolezza e perseveranza, come l'ONICE, il DIASPRO, l'OSSIDIANA, la PERLA NERA, lo ZAFFIRO scuro ma anche l'imbattibile DIAMANTE, che allude, con la sua durezza, alla forza di carattere. Il dito giusto : MEDIO DESTRO.

Per gli studenti, i commercianti e per chi lavora nel settore delle comunicazioni è sostenuto dalle pietre TRIANGOLARI, montate in ORO BIANCO o PLATINO. Colori suggeriti: l'arancione che potenzia l'energia senza esagerare, il giallo limone del QUARZO CITRINO e della FLUORITE, l'azzurro chiaro e rilassante dello ZAFFIRO, del LAPISLAZZULI, del TURCHESE e dell'ACQUAMARINA. Ottime anche le pietre sfumate o cangianti come l'AGATA, l'OPALE, l'OCCHIO di TIGRE, la CORNIOLA che agiscono sulla sfera del pensiero razionale, sulla parola e sullo scambio. Il dito giusto : MIGNOLO DESTRO.

Per attrarre denaro e garantire la sicurezza economica occorre scegliere anelli nei colori e nei metalli di Giove e del Sole. Per questo motivo va preferito l'ORO GIALLO, simbolo di fortuna e di abbondanza. Combinato con pietre gialle, arancioni o blu permette di centrare i propri obiettivi. Le gemme, se possibile, vanno tagliate in modo da risultare QUADRATE, una forma che rimanda simbolicamente ai concetti di stabilità, ordine, ricchezza e successo materiale. Il dito giusto : ANULARE o INDICE DESTRO.

Per scalare le vette del successo l'ideale è un anello di influenza gioviana, in ORO o SMALTO, ornato con una pietra ROTONDA, simbolo di perfezione oppure TRIANGOLARE, indicata soprattutto per gli studenti e i commercianti. Il colore più indicato è il BLU, quindi vanno bene lo ZAFFIRO o la TORMALINA BLU o l'AVVENTURINA. In caso si ricerchino mete più interiori, la vibrazione violetta dell'AMETISTA o dell'ALESSANDRITE calmano l'insonnia e conferiscono la pace interiore. Il dito giusto : INDICE SINISTRO (obiettivi intellettuali), INDICE DESTRO (obiettivi sociali).

Per potenziare l'energia e garantire la salute, la combattività e il coraggio, sono particolarmente indicate le pietre rosse, influenzate da Marte, come il RUBINO, il GRANATO, il DIASPRO ROSSO, il CORALLO ROSSO, montate su ORO GIALLO. Il taglio da preferire quando si vuole stimolare la forza è quello oblungo, che ricorda il simbolismo fallico dell'energia maschile. Il dito giusto : si adatta a qualsiasi dito della mano DESTRA, la più attiva e la più concreta.

 

SE VUOI APPROFONDIRE QUESTO ARGOMENTO CHIEDIMI CONSIGLIO e

  PRENOTA UNA CONSULENZA    

 

Ultimi Articoli

Login Form

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscrivendoti alla newsletter, accetti le condizioni di utilizzo e la privacy policy. Se non le hai ancora lette le puoi trovare qui. 

NATUROPATA STEFANO REGUZZI

Consulenza naturopatica e astrologica, percorsi individuali, trattamenti olistici. 

 

P.zza Statuto, 15 - 10122 - TORINO - +39 348 16 90 146

P.IVA 10887410016 - C.F. RGZSFN69P13B157J

Copyright © 2021 Naturopata Stefano Reguzzi - Piazza Statuto 15 - 10122 Torino. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.