Questo sito utilizza i cookie per darti una esperienza di navigazione migliore.

Le 12 Porte: Naturopatia - Astrologia - Peat e DP4 - Trattamenti Energetici e Consulenza

Luna e Concepimento: importanza dell'astro d'argento nel calcolo del momento ideale per avere un figlio 

Sembra che gli antichi avessero perfettamente  compreso l'influenza della Luna sulle maree, sulla vita vegetale, animale, sui cicli della natura, ma anche sulla fertilità, sulle fluttuazioni umorali e, soprattutto, sul momento più propizio per concepire un figlio. Sin dall'antichità la posizione della Luna è stata utilizzata dagli agricoltori per determinare il periodo migliore per la semina, mentre i sacerdoti seguivano i suoi spostamenti per delineare le feste religiose; a tutto questo, in realtà, esistevano altre metodiche per rilevare e calcolare il momento migliore per concepire il futuro erede. I riti della fertilità basati sulla posizione della Luna, sono tutt'oggi praticati ancora da diverse culture in tutto il mondo.

 

Verso la metà degli anni 50, Carl Gustav Jung, uno dei padri della psicanalisi, invitava la “cosiddetta scienza” a non avere preconcetti nei confronti dell’astrologia e così scriveva: “del resto devo osservare che la cosiddetta scienza non ha alcun diritto di affermare a priori che certi fatti non esistono… è superfluo rivelare che non si fa scienza con l’indignazione e che argomenti di indignazione morale stanno bene al moralista perché questo fa parte del suo mestiere, ma non all’uomo di scienza, la cui norma è la verità e non il sentimento morale”. Per cui Jung, per il progresso della scienza, ammonendo gli scienziati ad avere dubbi sulle conoscenze raggiunte, li invitava a modificare la loro posizione, del tutto negativa nei confronti dell’Astrologia, e a guardare a questo settore della ricerca umana con curiosità e bisogno di verifica. Difatti nell’antichità la medicina cercava, attraverso la posizione degli astri, il miglior momento per realizzare un determinato intervento. La Luna è tradizionalmente associata ai cicli umani attraverso il suo movimento mensile e le sue differenti posizioni. A nessuno sfugge la reggenza lunare sui cicli femminili, fondamentalmente il ciclo mestruale che coincide esattamente con la durata dell’orbita della Luna interno alla Terra (28 giorni). Nessuno discute l’influenza lunare sulle maree e su alcune specie che dipendendo dalle fluttuazioni nei fiumi e nei mari, di fatto dipendono fondamentalmente da queste.

Da sempre gli scienziati, nelle loro diverse specializzazioni, concentrano i loro sforzi per trovare una spiegazione cosmica a fatti della vita fisica che risultano ancora non spiegabili. Si conosce la relazione tra la Luna e l’agricoltura, la botanica, la zoologia e la meteorologia, però si dubita da sempre quando si parla di esseri umani (per lo più costituiti d’acqua), come se gli stessi, vivendo in un “Iper-Uranio”, fossero poi estranei ai cicli di questo universo. Non a caso i contadini, da sempre legati alle fasi naturali, raccomandano di imbottigliare il vino con la Luna Piena. E’ un esperimento che si ripete ormai dalla notte dei tempi: il vino imbottigliato con la Luna piena presenta caratteristiche migliori di quello imbottigliato con la Luna sbagliata. Da sempre l’Astrologia associa la Luna alla femminilità e al grembo materno; difatti la tradizione astrologica ha da sempre indicato la Luna crescente come momento migliore per concepire un figlio. Già Tolomeo, nell’antichità, osservando una stretta correlazione tra i transiti lunari e il momento del concepimento, affermava: “ L’Ascendente o il Discendente di Nascita corrispondono alla Posizione che la Luna aveva al momento del concepimento”.

Recentemente, molto importante si è rivelata la ricerca di un famosissimo psichiatra e ginecologo cecoslovacco, che ha studiato l'influenza del rapporto Sole-Luna sul concepimento. Pertanto oggi è possibile, per la donna, determinare il periodo di fertilità (in associazione alla situazione celeste legata ai transiti dei pianeti natali e, molto importante, all'eventuale restrizione di natura karmica).

Nel corso della sua lunga esperienza professionale, il suddetto psichiatra e ginecologo cecoslovacco, pur partendo da posizioni lontane dall’Astrologia, riscontrò con sua stessa meraviglia “una serie di correlazioni tra i cicli lunari e il concepimento e il sesso del nascituro”. Difatti, così affermava: ”la tendenza dell’embrione e perfino il sesso dei figli dipendono in forma decisiva dalla posizione della Luna nel momento del concepimento. I risultati dell’indagine hanno reso possibile adesso stabilire anticipatamente i giorni più adeguati per il concepimento al fine di poter determinare il sesso della creatura che nascerà”. Le ricerche scientifiche di tale psichiatra/ginecologo confermavano quello che per molti astrologi era da sempre evidente: la correlazione tra i processi biologici della Terra con i fenomeni cosmici (soprattutto quelli legati al Sole e alla Luna).

D’altronde basta chiedere ad un qualunque operatore di un ospedale di ginecologia e ostetricia, per avere la conferma che la maggior quantità dei parti si produce immediatamente dopo un cambio di fase lunare. Questo lo sanno molto bene le infermiere e le ostetriche, che in molti casi non ce la fanno con i turni di lavoro e devono ritardare i parti perché le maternità si accavallano in quei giorni, mentre negli altri, dove non ci sono cambi di fase, tutto procede tranquillamente. Quando si chiese al suddetto dottore perché ad uno psichiatra interessassero questioni di ginecologia, lui disse :”come psichiatra osservo che molte donne, che hanno un sistema nervoso sensibile, manifestano a volte un’attività sessuale poco comune, la quale si ripete evidentemente ad intervalli di 30 giorni, nonostante il periodo mestruale, e cominciai a cercare una spiegazione. Mi sono anche interessato al problema delle nascite di creature deformi, anormali o con sviluppo difettoso, perché nel nostro dipartimento siamo a contatto con molte creature, e da ciò iniziai a cercare una spiegazione di queste nascite. Tutto questo mi portò a migliorare le mie conoscenze sulla ginecologia ed allo stesso tempo iniziai a leggere libri di antichi autori indiani ed egiziani che trattano di argomenti di biologia, alcuni dei quali si riferiscono all’astrologia ed agli effetti dei corpi celesti sulla natura. Trovai che le credenze degli antichi in molti casi erano confermate da più recenti indagini portate avanti con metodi moderni. Ciò mi condusse a considerare l’attività del sistema nervoso femminile, il problema del concepimento e le irregolarità delle nascite, in relazione agli effetti possibili dei corpi celesti del sistema solare. Io stesso mi chiesi se poteva essere vera la convinzione dei primi medici-astronomi della storia, che la donna era capace di concepire solo con certe fasi lunari. Questo mi portò ad indagare. I risultati ottenuti mi lasciarono sorpreso, infatti ciò che notai fu che il sesso dell’embrione dipende dalla Luna, e che i pianeti del sistema solare possono determinare le tendenze della creatura nata. All’inizio considerai queste cose come una fantasia e non potevo convincere me stesso della loro realtà. Nonostante ciò, le mie osservazioni, in molti casi, mi dimostrarono che più casi io studiavo e più i calcoli astronomici erano esatti e più risultava l’esistenza di una, fin qui sconosciuta legge naturale”.

Così, pur partendo da posizioni del tutto estranee all’astrologia, dopo aver analizzato migliaia di casi nel già citato centro demografico, il suddetto medico dovette arrendersi all’evidenza delle proprie ricerche giungendo a queste conclusioni:” La fase in cui la donna è in grado di concepire si verifica precisamente in coincidenza con una particolare fase lunare - differente da donna a donna e che è possibile rilevare partendo dalla carta astrologica della donna in esame; il sesso del nascituro, poi, dipende dalla posizione in cui si trova la Luna rispetto all’eclittica nel momento del concepimento (campo positivo o negativo, per es. i segni positivi sono: Ariete, Gemelli, Leone, Bilancia, Sagittario ed Acquario; quelli negativi: Toro, Cancro, Vergine, Scorpione, Capricorno e Pesci); che la vitalità dell’embrione è fortemente influenzata dalla posizione di alcuni corpi celesti.” In base a questo studio medico, vi è un periodo del mese in cui la donna concepisce più facilmente, a volte anche indipendentemente dall’ovulazione; difatti secondo il ricercatore l’epoca di massima fertilità che una donna ha, durante ogni mese lunare, coincide con un particolare momento in cui la Luna riproduce esattamente alcune geometrie planetarie rilevabili nel tema di nascita della futura mamma; esiste però un periodo anteriore di due giorni o poco più in cui il rapporto sessuale può comunque condurre al concepimento. Per cui, secondo lo stesso, la fertilità femminile sarebbe maggiore nel momento in cui, oltre al verificarsi l’ovulazione, ci sarebbe il compleanno lunare (un particolare transito della Luna all'interno del tema di nascita della donna in questione). Siccome l’ovulazione e cosi il compleanno lunare possono anche non coincidere, questo spiegherebbe i casi in cui si rimane incinta in giorni diversi da quelli legati al ciclo mestruale. Oltretutto grazie al verificarsi del compleanno lunare, si riscontrerebbero anche le punte massime del trasporto sessuale.

Così sempre, sempre basandosi sul ciclo lunare, sarebbe possibile scegliere il sesso del nascituro: ”teorie scientificamente spiegabili stabiliscono che il sesso dei figli è determinato dalla natura dello spermatozoo che va a fertilizzare l’ovulo. In relazione a questa funzione, si dice che certi spermatozoi portano due cromosomi X, mentre altri ne portano uno X ed uno Y. Se l’ovulo viene fecondato dallo spermatozoo portante il cromosoma Y, il nascituro sarà maschio, nel caso contrario (due cromosomi X) sarà femmina. Ciò che non si sa è che cosa è che determina il tipo di spermatozoo che andrà a fecondare l’ovulo. Secondo l’attuale punto di vista scientifico, è nello stato metabolico dell’ovulo il fattore per cui viene scelto un determinato tipo di spermatozoo; in questo senso l’ovulo sceglie un compagno tra gli innumerevoli spermatozoi che si trovano nei suoi pressi, ed è così che si fissa il sesso del nascituro. “Perché pare inimmaginabile che questo processo fisico possa essere influenzato dalla posizione della Luna, essendo anche questo un fattore fisico ?” Ossia, essendo i segni zodiacali, alternativamente maschili e femminili (partendo dall’Ariete), un bambino concepito nella fase lunare che corrisponde a quella natale della madre sarà maschio se questa fase cade in segno maschile, femmina se la fase cade in segno femminile.

E’ indubbio, secondo alcuni, che tale rinomato e stimato medico, dette un importante apporto all’astrologia e così alla scienza medica; certamente, va ribadito, che il suo metodo, non esimerebbe le persone dal sottoporsi ai trattamenti medici corrispondenti, ma deve essere sempre necessariamente utilizzato in forma complementare, come metodo per determinare i periodi di massima fertilità della donna.

Sintetizzando il valore di queste sue ricerche, così si esprimeva :”penso che la mia teoria potrà aiutare a pianificare la famiglia in vari sensi; non solo si potrà facilitare con esito positivo il concepimento, ma si potrà anche aiutare a prevenirlo attraverso il calcolo dei giorni non fertili, così da ridurre il numero delle gravidanze non ancora desiderate”. 

Quindi, a ragione di ciò, le donne che vogliono avere uno studio sul loro momento astrologico più adatto al concepimento, o avere una visione più ampia sul periodo che si sta attraversando in base ai passaggi dei pianeti ai pianeti di nascita o, semplicemente, avere un supporto naturopatico per meglio affrontare il periodo che si vive, o predisporsi al meglio al concepimento, consiglio di contattarmi e fissare un appuntamento. La consulenza naturopatica viene effettuata attraverso un incontro di circa 1 ora e mezza, previo appuntamento.

Chiedimi consiglio,

  PRENOTA UNA CONSULENZA    

e nell'occasione verrà anche analizzata la situazione planetaria (cielo di nascita e/o situazione di transito planetario) per meglio capire cosa sta realmente accadendo nella tua vita e perché.

 

Newsletter

NATUROPATA STEFANO REGUZZI

Consulenza naturopatica e astrologica, percorsi individuali, trattamenti olistici. 

 

P.zza Statuto, 15 - 10122 - TORINO - +39 348 16 90 146info@le12porte.it

P.IVA 10887410016 - C.F. RGZSFN69P13B157J

Copyright © 2018 Naturopata Stefano Reguzzi - Piazza Statuto 15 - 1022 Torino. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.